Cruccio numero nove

B. era riuscito a diventare una farfalla, dopo anni e anni di tentativi maldestri. C’era riuscito un giorno quasi senza che se ne rendesse conto: si era appisolato sul divano e un ragno annoiato aveva deciso di rivestirlo completamente con la sua ragnatela.
In un primo momento la cosa lo aveva lasciato interdetto, ma quando, per un fortissimo prurito, si era grattato la schiena e vi aveva scoperto un paio di ali forti e colorate, non riuscì più a contenere la gioia e prese a volare e a volare per la stanza.
Qualche tempo dopo il ragno venne a sapere della felicità di B. e non ne fu molto contento, perché si sarebbe aspettato un insetto di ringraziamento, o anche solo due parole gentili, ma B., troppo preso da se stesso, aveva completamente dimenticato la ragnatela e il prodigio e pensava solo a compiere acrobazie pericolosissime in cielo.
Per questa ragione, e non perché fosse un cattivo ragno, costruì una ragnatela gigantesca, tanto grande da poter contenere un elefante e forse anche due, e lì si mise in attesa della sua preda.
Quando B. vi finì precipitando da una delle sue solite evoluzioni, il ragno gli ricordò chi fosse il vero artefice del suo destino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...