Intermezzo

Un vecchio appunto, dedicato (con molta poca modestia) a Pirandello

personaggi: Coro, narratore, attore protagonista, prima attrice, la Sciantosa, gobbo.

Coro: Cantiamo! Cantiamo affinché voi udiate che toccò in sorte a codesto sciagurato! Sciagurato, sì: sciagurato, perché sono note di sventura, inni alla scalogna i nostri, ed altri non ne conosciamo. Cantiamo! Cantiamo! E voi ascoltate!

Narratore: entrando in scena trafelato E che cos’è, un dramma? Chi sono queste befane, cos’è tutto questo nero, è morto qualcuno? Via, via! Le spinge fuori dalla scena, le donne si allontanano con gesti di disperazione Portate lontane da me le vostre iatture! Bene, ed ora a ciascuno il suo: narratore sono, che si narri! fermandosi, pensieroso Si narri… E che devo dire? Quelle coi loro gridolini m’hanno scompigliato il copione. Ohè, attori! Venite un po’ qua che non mi ci raccapezzo più!

Attore protagonista: entra con un inchino e si presenta Io sono il protagonista sorride alla platea vuota e porto il nome di Gastone. Vesto abiti alla moda, biancheria di giornata, e dono freschi fiori a fresche dame. mostra un mazzo di rose che ha con sé

Narratore: sottovoce Ed ecco il damerino… Bene, e per chi sono queste fresche rose?

Prima attrice: fa un passo in avanti Ma certamente per me!

Narratore: La sciantosa! Eccola la sciagura, avevano ragione le fattucchiere!

Prima attrice: con tono altero Si dà il caso che voi abbiate di fronte una dama della società più in vista. Sciantosa sarà quell’altra! la luce cade su un’attrice intenta a sistemarsi il corsetto Ma guardatela, solo buona a far mostra di sé!

la Sciantosa: Fa mostra chi ha da mostrare, cara la mia dama! Fate bene a coprirvi, voi, farei anch’io lo stesso nei vostri panni. con irriverenza appoggia la gamba destra sulla sedia e sfacciatamente tira su l’autoreggente

Attore protagonista: Su, su, non litigate. Ecco divide in due il mazzo di rose ce n’è per entrambe!

Narratore: Cosa fate? Cosa significa per entrambe? Il mazzo è uno e una deve riceverlo. Avanti, a chi lo stavate portando?

Attore protagonista: Il protagonista non sa che fare: guarda la prima attrice e si decide per lei, ma ad un occhiolino della Sciantosa cambia idea Oooh… Io… Io non me lo ricordo! Siete voi il narratore, narrate dunque!

Narratore: Questa è bella: compra dei fiori e non sa neanche lui per chi. Bisogna che richiami quelle cornacchie… si affaccia dietro le quinte per cercare le donne del coro, ma non trova nessuno; prova a chiamarle e non riceve risposta Al diavolo! Farò altrimenti. Dunque, parlavano d’uno sciagurato guarda l’attore e questo sciagurato mi pare pure troppo… E la sventura quale sarebbe? I fiori forse… No, no, che assurdità!

Attore protagonista: Allora? Che v’han detto?

Narratore: Tacete, per favore! Non vedete che non ci sono più?

Attore protagonista: E voi perché le avete cacciate?

Narratore: Per iniziare! E poi ho dimenticato la storia.

Gobbo: entra tutto affannato Fermi! Fermi tutti!

Narratore: Alla buon’ora! Qua occorrono suggerimenti.

Gobbo: Suggerire ciò che non esiste non è il mio mestiere.

Attore protagonista: Che volete dire?

attrici: Che farneticate?

Gobbo: Non farnetico nulla: l’autore è morto prima di potervi completare.

Narratore: Completare? Qui non v’è manco un inizio!

Gobbo: Lo so, lo so. Non fece neppure in tempo ad idearvi. Suvvia, chiudiamola qui e torniamo a casa.

Narratore: Casa? Quale casa, io non ho neanche un nome!

Attore protagonista: Io di me so solo d’essere elegante!

Prima attrice: sottovoce E stupido…

Narratore: Basta voi! Bisogna capire cos’è accaduto. Cercando il gobbo che nel frattempo sta facendo le moine con la Sciantosa dietro le quinte Ma dove s’è cacciato… Gobbo?

Gobbo: rientrando scocciato Che c’è?

Narratore: Venite ché debbo farvi qualche domanda. Che è successo quindi al nostro autore?

Gobbo: E’ morto, ve l’ho detto.

Narratore: Va bene, ma come è morto? Un malore, un omicidio, un incidente…

Gobbo: placido Suicidio. S’è avvelenato.

Narratore: O diavolo, e perché mai?

Gobbo: Non aveva più idee, l’ispirazione l’aveva abbandonato.

Narratore: E noi? Noi da qualche parte saremo venuti, non poteva terminarci e poi farla finita?

Gobbo: Proprio questo è il punto! Voi eravate la sua prima opera e non sapeva neanche come iniziarvi. E s’è ammazzato.

Narratore e attori: Ah!

Gobbo: Eh! Ha lasciato un elenco con voi personaggi e poi c’era qualche appunto da altri autori…

Narratore: interrompendolo Ecco una cosa interessante! Che appunti erano? Magari riusciamo a capire cosa avesse in mente prima di farsi fuori.

Prima attrice: sospirando, con aria sognante Oh, chissà, qualche aria francese… Oppure… Oppure l’opera… La Carmen! Ah, già mi vedo su tutti i giornali, paragonata alla Callas!

la Sciantosa: ridendo sguaiatamente Ahahah! Alla Callas! Lei! Ma non fatemi ridere, che al massimo a Tina Pica potrebbero accostarvi!

Prima attrice: Credete d’offendermi, vero? Peccato che quella da voi nominata sia una grande attrice, e non mi disturba affatto il paragone!

la Sciantosa: Già, ma io facevo un confronto puramente fisico… O non v’offende neppure questo?
La prima attrice, urlando, fa per scagliarsi contro la rivale, ma viene fermata dal protagonista, che, mettendosi in mezzo, riceve dalle due donne calci e pugni

Narratore: E smettetela una buona volta! Due oche, due stupidissime oche dovevano capitarmi! al gobbo Allora, di quali appunti si tratta?

Gobbo: Beh, l’opera che più doveva colpirlo è sicuramente quella del Pirandello, i Sei personaggi.

Narratore: O bella. Epperò si spiegano certi caratteracci… fulmina le due attrici Bene, ma voleva farne un rifacimento? Una traduzione, che so, un atto unico?

Gobbo: Macché, no, niente di tutto questo. Gli piaceva l’idea di dare il la a dei personaggi per poi potersene infischiare e prendersene comunque il merito. Però s’è ammazzato e noi siamo rimasti con un elenco e qualche appunto.

Narratore: E quel coro? Dov’è finito, era nell’elenco, no?

Gobbo: Le ho viste prima per strada che continuavano a gridare di sciagure e malefici… Lasciatele perdere che d’aiuto non sono. Orbene, io qui non ho nient’altro da fare, mi sembra: non c’è copione, non serve il gobbo. Vi spiace se…

Narratore: Andate pure… Tanto qui nessuno ha niente da fare a quanto pare.

la Sciantosa: Veramente prendendo il braccio offertole dal gobbo io qualcosa da fare l’avrei!

Attore protagonista e prima attrice: da dietro le quinte Anche noi a dire il vero!

Narratore: Ah, bene. Ma è giusto, è giusto. Da bravi attori avete trovato un altro ruolo… Bravi! E voi, Sciantosa, beh, voi di certo non fate fatica ad adattarvi. Ma sì, andiamocene tutti e facciamola finita con questa pagliacciata!
Tutti si allontanano.

Narratore: rimasto solo, si siede su una seggiola a sinistra del palco prendendosi la testa fra le mani. E dove vado io? Sono nato per narrare una storia che non esiste, un narratore senza racconto… Quelli, gli attori, gli dai un copione e fan presto a buttarlo giù, ma io? Forse è che, se non c’è trama, è inutile restare… Già. Beh, e allora seguiamo questa storia fino alla fine e vediamo cosa ne vien fuori!
Si alza dalla sedia e ci sale sopra. Tira giù dal soffitto una lunga corda. Le luci si fanno sempre più basse, è illuminata solamente la sedia, che il narratore calcia via. Buio. Si ode solo l’oscillare pesante della corda e lo scricchiolio delle travi. Si riaccende una debole luce che lascia intravedere una sagoma penzolante.
Entra il coro.

Coro: Cantiamo! Cantiamo affinché voi udiate che toccò in sorte a codesto sciagurato! Sciagurato, sì: sciagurato, perché son note di sventura, inni alla scalogna i nostri, ed altri non ne conosciamo. Cantiamo! Cantiamo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...