La Comare Secca

La Comare Secca ce lo sai chi è?
L’ho incontrata l’antra sera ch’usciva tutt’azzimata:
-’Ndo vai, Comare Se’? Pe’ chi te stai a ffà bbona?
-Me ne vado a rimorchià, a raccattà quarche pischello: c’ho voja d’avventure, c’ho ‘n prurito sott’ar petto!
E se ne annava, tutta bbella, cor sorriso da regazzina, camminava coll’anche: mo de qquà, mo dde llà, ch’a guardarla era ‘n piacere.
E ‘ntanto me penzavo:
-Mo me butto io, mo ce provo per davero, chissà je piaccio subbito e se famo ‘na svertina.
Allora ho preso e l’ho raggiunta, ‘na corsa a perdifiato:
-A Comà, e quanto corri! Pe’ pijarte me so sfiancato!
-E c’ho fretta io, t’ho detto, c’ho ‘n foco che me magna!
-E carma sto bollore, tiè: nun vedi che partito? C’ho li sordi e li poderi, so’ moro e arto e magro!
E quella me squadrava conn’occhio spiritato, me girava e rigirava, fino a che nun s’è decisa:
-Anvedi sto briccone, anvedi che carino! Me piaci, o sai? E puro tanto! Viè qquà moretto mio, saluta l’antri e la tu’ mamma, ce n’annamo ar campo santo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...